IMG_4531

Terre del Marchesato vola in alto sul cielo di Bolgheri, i 10 anni del Tarabuso

Dietro ogni grande etichetta c’è sempre una grande famiglia.
Quella dei Fuselli è sicuramente una delle realtà più attive nel panorama bolgherese. L’azienda si sviluppa su 16 ettari vitati in regime biologico su un terreno argilloso a medio impasto, che dona ai vini struttura e freschezza. La brezza marina aiuta non solo l’andamento climatico ma anche la sanità dei vigneti, limitando dunque l’utilizzo di trattamenti.
Maurizio Fuselli ha la campagna nel cuore e nell’anima, da sempre con le mani sporche di vino e terra ha insegnato ai figli che grazie alla dedizione e alla fatica si può ottenere tutto, anche trasformare gli spinaci in cabernet sauvignon. Qualcosa che non torna? No, tranquilli, non stiamo parlando né di un mago né di un folle ma di un imprenditore agricolo visionario che ha saputo passo passo sfruttare la sua terra. Prima l’esperienza come responsabile di cantina a Guado al Tasso, in casa Antinori, poi l’avventura nel mondo dell’ortofrutta prima di iniziare a produrre vino, partendo da piccoli appezzamenti che con il tempo si sono allargati.
La gamma è molto completa, si va dai vermentini ai mono-vitigni, dai vini più quotidiani a quelli più prestigiosi.

Il 2017 si apre per Terre del Marchesato con un grande anniversario, la decima vendemmia del “Tarabuso”, l’airone stellato che tutti gli amanti di ornitologia avvistano con soddisfazione nella vicina oasi WWF della Palude di Bolgheri.
Alessandro, il figlio che abbiamo già conosciuto durante una nostra intervista, ci guida in una bellissima retrospettiva delle annate più rappresentative:

TARABUSO 2003 (Cabernet Sauvignon, Merlot, Petit Verdot)
Si inizia con l’annata più torrida degli ultimi anni, un frutto molto maturo al naso, con leggera ossidazione. Al palato è molto concentrato, in centro bocca sembra di avere una ciliegia sotto spirito croccante che scalda la nostra bevuta. Giusto equilibrio in un’annata molto difficile.

TARABUSO 2006
Annata potente e ricca di sostanza. Confettura di more e grande speziatura di pepe nero e un floreale/vegetale di fiori secchi. In bocca stupisce per un tannino granitico, forse un po’ scomposto ma evidentemente figlio dell’annata

TARABUSO 2008
Un vino che ha ha fatto sobbalzare tutti dalla sedia. Equilibrio perfetto, al naso peperone e sottobosco, nota mentolata sul finale che rende il bouquet armonico e inebriante.
In bocca è corrispondente alle aspettative, con grande acidità e tannini vellutatissimi, grande persistenza e saporosità data dalla sapidità che nelle annate precedenti si faticava a percepire.

TARABUSO 2013 (Cabernet Sauvignon)
L’ultimo arrivato, Cabernet Sauvignon in purezza. Molto preciso ed equilibrato nonostante la giovinezza. Al naso arrivano le note classiche del vitigno ma arricchite da erbe aromatiche e mediterranee. In bocca ha grande freschezza e un tannino da manuale.
Qui l’intervento degli studi di Alessandro si è fatto sentire, un tesi di enologia sulla gestione della chioma che permette una migliore gestione delle maturazioni e dell’alimentazione delle uve.
Ottima anche l’anteprima del 2014, tutto meno che una cattiva annata. Vino più sottile ma dalla grande bevibilità.

Non vi resta che andare a scoprire la grande ospitalità di Terre del Marchesato, una famiglia del vino pronta a raccontare e a far vivere l’essenza di quella piccola ma importante parte di Toscana.

Terre del Marchesato
Loc. Sant’Uberto 164 – frazione Bolgheri
57022 Castagneto Carducci (LIVORNO) Italia
Tel. +39 0565 749752
Fax. +39 0565 749619
info@terredelmarchesato.com
www.marchesatowineshop.com




There are no comments

Add yours