Screenshot 2014-09-19 19.16.56 (2)

Sfida accettata, degustazione semi-seria dei vini francesi selezionati dalla Lidl!

Quanto fermento per una singola pubblicità, che vuoi che siano delle verdi campagne francesi, una mitica Citroen 2CV che sfreccia fra i vigneti e una degustazione in un classico Chateau? Fino a qui niente di male, per noi appassionati di vino dovrebbe essere tutto regolare, ma quando arriva la promozione che annuncia un Bordeaux Supérieur a 4,99€, il brivido gelido attraversa tutta la schiena. Il Web e la stampa di settore si sono scatenati a tal proposito ma nessuno fino ad oggi ha avuto il coraggio di assaggiarli per voi. Ecco, noi si! Da rinomato fuori di testa, mi sono recato al supermercato Lidl più vicino dove ho incontrato uno scaffale ben allestito degno di una grande enoteca, quindi mi abbandono alla scelta. Ci sono più o meno una ventina di etichette diverse che spaziano fra le bollicine dello Champagne, ai rossi e ai bianchi del Bordeaux fino ad arrivare ai grandi bianchi dell’Alsazia. La scelta è stata dura ma alla fine ho voluto scegliere 3 vini di diverse categorie sia come tipologia che come prezzo. Allora siete pronti, siamo davvero sicuri di volerlo fare? Premetto che il mio giudizio sarà assolutamente oggettivo in base al prodotto che andrò a degustare, è per questo che ho deciso di scrivere l’articolo in tempo reale, proprio per condividere le gioie e i dolori insieme.


champagneChampagne COMTE DE BRISMAND Brut Reserve  12% Vol.     PREZZO 13,99€
Un giallo paglierino scarico ci introduce più un prosecco che uno Champagne, però la bollicina è fine e persistente. Al naso arrivano sentori lievissimi di frutta gialla come pesca e le tipiche sfumature fragranti, come la famosa crosta di pane, di un metodo classico. In bocca dà decisamente il suo meglio, un bicchiere d’acqua frizzante aromatizzata a qualcosa di sconosciuto ma lievemente dolce. Un vino incomprensibile a questo punto, provo a riassaggiarlo. Bollicina finissima ma esaurita, un qualcosa di vagamente chimico e farmaceutico ribolle sulla mia gola. C’è decisamente qualcosa che non va. L’abbinamento migliore, una frusta e un completo nero di pelle…solo per veri masochisti!
ob_0ba549_41-bordeaux-sup-moulin-de-raymondChateau MOULIN de RAYMOND Bordeaux Supèrier 2011 AOC 13,5% Vol.      PREZZO 4,99€
Ladies & Gentlemen, finalmente ci siamo, il tanto acclamato Bordeaux, andiamo a scoprire le sue caratteristiche: Il vino si presenta con un rosso rubino di media intensità con riflessi che virano già verso un granato, probabilmente figli di un’annata particormente calda anche in quella zona. Al naso esce fuori il Cabernet Sauvignon, la nota caratteristica del vitigno è molto evidente e questo diciamo che è un buon punto di inizio, note di frutti rossi maturi e un leggero sentore vegetale. In bocca siamo di nuovo di fronte ad un bicchiere di acqua naturale colorata, struttura inesistente, magro e senza possibilità di sviluppo. Un vino assolutamente finito, peccato per il naso perchè era abbastanza invitante considerando la categoria.
deyrem_valentinChateau DEYREM VALENTIN MARGAUX Margaux 2008 AOC 13,5% Vol.
PREZZO 14,99€
Chiunque almeno una volta nella vita avrà sentito parlare del mitico Chateau Margaux, il Premièr Cru Classè più famoso di Bordeaux. Alcune bottiglie d’annata sono andate all’asta per decine di migliaia di Euro, quindi perchè non approfittare? Magari, avendo lo stesso nome, saranno più o meno uguali o insomma non ci sarà tanta differenza…considerando gli altri due assaggi credo proprio che la differenza ci sarà e anche bella grossa. Un bel rosso granato rispecchia gli anni di questo vino, un bel colore comunque. Al naso ritorna il Cabernet Sauvignon accompagnato però anche da un po’ di Merlot in più del vino precedente, leggere note terziarie  e di tostatura ci fanno presagire un passaggio in barrique nuova , belle note di caffè e cuoio. Come i precedenti, dopo un naso invitante, in bocca si perdono del tutto, niente struttura, niente ossa a sorreggere questo vino. Piccola nota positiva, almeno questo sembra vino! Però in tutte le enoteche italiane con queste cifre qui si comprano dei signori vini. Altro che Margaux della Lidl!
Comunque non per paragonarmi al prestante degustatore della pubblicità però c’è da dire che per posare davanti ad una 2CV ci vuole stile e soprattutto la faccia giusta (quella a culo).

DSC_1041




Ci sono 2 commenti

Add yours
  1. Fabrizio

    Confermo, nonostante alcune indicazioni che alcuni di questi vini sarebbero decenti ne abbiamo acquistati due, un Cote Du Rhone da 4.99 e un Bordeaux da 3.99, veramente pessimi e scomposti, secondo me si tratta di vini molto economici su cui c’è un buon business. Talvolta tornando dalla Francia prima di Ventimiglia c’è un grande ipermercato poco prima del confine, lì acquistimo dei vini, quasi sempre a caso, quasi sempre a prezzi ‘normali’ non volendo rischiare, ma abbiamo avuto delle piacevoli sorprese, ad es. con Poully-Fumè, Chablis, vini per intenderci da 10-15 euro, altro che sta’ trovata…

  2. roberto

    CHAMPAGNE COMTE DE BRISMAND, BRUT RÉSERVE…..
    Non sono assolutamente d’accordo con la tua recensione…Ma del resto non sono un sommelier!!!
    Ma ti posso garantire che piuttosto che spendere la stessa cifra..o quasi per un Ferrari oppure un Berlucchi (quindi sto parlando di spumanti) preferisco questo COMTE DE BRISMAND…. Parlando invece di Champagne….ne ho comprati spesso intorno ai 40 euro e non mi sono mai piaciuti…
    Comunque per concludere…non posso sperare di bere champagne a 13 euro…ma considero questa bottiglia un buon Brut.
    Con simpatia…Roberto.


Post a new comment