ILA_BG

ILA Scotch Ale, la bionda più spumeggiante della Fabbrica della Birra di Perugia

Ci troviamo nel cuore dell’Italia, in una piccola regione dalle grandi tradizioni enogastronomiche: l’Umbria.

Terra di tartufi e sagrantino ma non solo: a Perugia, più precisamente a Pontenuovo di Torgiano, si trova la Fabbrica della Birra di Perugia, un microbirrificio artigianale che ho avuto modo di conoscere durante gli ultimi Italian Beer Festival di Milano.

Schermata 2015-10-01 alle 14.59.57Sorprendente per la quantità e la qualità di birre prodotte: tre linee per sei birre, tutte ben fatte e ben presentate, anche dal punto di vista estetico, con un’etichetta ben studiata.

Una Golden Ale, una Chocolate Porter ed una American Red Ale che fanno parte della linea classica, la Suburbia per la linea territorio e la Calibro 7 con la Ila per la linea creativa.

E proprio di quest’ultima mi piacerebbe parlarvi, perché ha una storia alle spalle che merita di essere conosciuta: nasce nei primi mesi del 2015 dall’incontro dei malti del birrificio perugino (maris otter, crystal, caramel) con una botte di legno da 230 litri di Samaroli, in cui venivano invecchiati da oltre trent’anni whiskey Caol Ila.

Il risultato di questo incontro, che dura circa 4 mesi, è una birra in stile scotch ale, elegantissima, dall’impressionante complessità e intensità olfattiva, dai ricordi leggermente torbati, che mi hanno fatto pensare ad una infinità di abbinamenti possibili, ma soprattutto alla perfezione .

Gli 8 gradi alcool sono ben bilanciati da una splendida freschezza che rendono questa birra molto beverina, senza mai perdere il giusto tocco amaricante garantito dai luppoli challenger e east kent golding.

Ed anche l’etichetta è stata perfettamente studiata con una croce di S. Andrea che richiama la flag scozzese portandoci con la mente nelle Highlands ancora prima di stapparla.

Ora non vi resta che farvi un giro per l’Umbria ed assaggiare questa e le altre fantastiche birre della Fabbrica della Birra di Perugia.

Prosit!




There are no comments

Add yours