18920403_10213069249748506_1134629263886230574_n

ABACCABIANCA, 11 Giugno ad Asti l’evento che valorizza i bianchi piemontesi

Domenica 11 giugno 2017 dalle 16 alle 20.30 ad Asti a Palazzo Gazelli si terrà la seconda edizione di ABACCABIANCA, evento completamente dedicato ai vini bianchi piemontesi che prevede in degustazione circa ottanta importanti etichette espressione della ricchezza enoica regionale. L’evento, di AIS Piemonte, è organizzato della delegazione di Asti dell’Associazione, con il patrocinio del Comune di Asti.

A seguito del grande successo della passata edizione, saranno coinvolti i produttori dei territori dell’Alto Monferrato e Astigiano, Gavi, Colli Tortonesi, Roero, Langhe e Alto Piemonte che presenteranno i grandi vini ottenuti dai vitigni a bacca bianca, migliori espressione delle peculiarità pedoclimatiche del territorio piemontese.

I banchi d’assaggio saranno allestiti nello splendido scenario di Palazzo Gazelli nel centro storico medievale di Asti. Nelle stesse cantine storiche del prestigioso palazzo, si vinificò dal 1600 al 1975 e qui sarà possibile degustare oltre ottanta vini di altrettanti produttori serviti e raccontati dai sommelier dell’AIS.

Di seguito l’elenco dei produttori attualmente confermati, ai quali se ne aggiungeranno ancora alcuni in corso di definizione:

Adriano Marco e Vittorio, Azienda Agricola Bergaglio Pier Carlo, Azienda Agricola But, Az. Vitivinicola Barbaglia, Bersano Vini, Braida, Bricco Maiolica, Azienda Vitivinicola Broglia, Borgo Maragliano, Azienda vinicola Ca ‘d ‘Gal, Cascina Albano, Cascina Castlet, Cascina Roera, Castello Di Tassarolo, Cerutti, Cieck, Claudio Mariotto, Cocchi, Coppo, Dacasto Duilio, Elio Grasso, Elvio Cogno, Elio Perrone, Erpacrife, Ettore Germano, Cantina Favaro, Forteto della Luja, Gancia, G.D.Vajra, Generaj, Ghio, Giacometto, Giovanni Almondo, Giuliano Bosio, Cantina Gnavi, Il Rocchin, Josetta Saffirio, La Chiara, La Colombera, La Ghersa, La Masera, La Mesma, La Montagnetta, Luigi Boveri, Malvirà, Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Gresy, Marco Porello, Marenco, Mongioia, Montalbera, Orsolani, Poggio, Principiano, Ricci Daniele, Saracco, Sciorio, Silvano Bolmida, Azienda Agricola Luigi Spertino, Stella Vini, Tenuta Ca’ Du Russ, Tenuta Grillo, Tenuta Olim Bauda, Tenuta Santa Caterina, Tibaldi, Vada, Borgo Maragliano, La Caudrina, A.A. Bera Vittorio e Figli, Ca’ del Baio, Michele Chiarlo, Dogliotti 1870, Tenuta Castello di Uviglie, Tenuta Langasco, Vigneti Massa, Azienda Agricola Marenco, Stra Giovanni e Roberto, Azienda Agricola Vietto, Azienda Agricola Le Strette, Sartirano Figli Cantine e Vigneti, Azienda Agricola Palaretta, Azienda Agricola La Pergola, Tenute Santa Caterina, La Caudrina, Cantina Tibaldi, Paitin, Vada Vini.

Ad accompagnare i vini ci sarà una ricca offerta per spaziare tra tradizione e innovazione: i formaggi di Beppino Occelli, le acciughe Sapori in Movimento, i salumi, i dolci della Pasticceria F.lli Panzini e di Le Dolcezze del Pep ed altri prodotti del territorio.

Alle 17.00 torna l’appuntamento con gli approfondimenti dei salotti dedicati al vino, moderati da Bianca Roagna (sommelier, Direttore centro studi Fenoglio) e Anita Franzon (sommelier e giornalista di Civiltà del Bere). Si inizia con un focus sul moscato, bacca bianca dell’eccellenza astigiana, per proseguire alle 17.45 con il tema del ritorno alla terra ed i nuovi produttori; il terzo appuntamento sarà invece l’occasione per approfondire uno degli autoctoni piemontesi. Si svolgerà in questa edizione un focus sulla Nascetta in collaborazione con l’associazione dei Produttori di Novello. Durante i salotti si rinnova l’incontro tra Arte e Ais con la presentazione dell’ opera di Giancarlo Ferraris, artista e grande illustratore di vino e territorio, omaggio alla manifestazione Abaccabianca.

Per tutta la durata dell’evento sarà possibile visitare la mostra personale del pittore Giancarlo Ferraris allestita all’interno delle sale di Palazzo Gazelli.
Il biglietto della manifestazione si potrà acquistare direttamente a Palazzo Gazelli in via Quintino Sella 46 ed il suo costo è di 15 euro. Il prezzo comprende un calice di benvenuto, un piattino con formaggi di Beppino Occelli e le degustazioni dei vini presenti ai banchi d’assaggio di Palazzo Gazelli.
I luoghi della manifestazione si trovano a cinque minuti a piedi dalla stazione di Asti in direzione centro città.

Per informazioni:

www.aispiemonte.it, pagina facebook Ais Piemonte e Ais Asti,

Organizzatori:

Paolo Poncino Delegato Ais Asti 3397339813
Mara Bione 347 1230621
asti@aispiemonte.it.




There are no comments

Add yours